A+ A A-
opinioni

opinioni (98)

Cannabis gratis in Sicilia per uso terapeudico.

PALERMO - La Regione siciliana si farà carico delle spese sostenute dai pazienti che ricorrono alla cannabis per uso terapeutico. Lo prevede un decreto firmato dall'assessore alla sanità, Ruggero Razza. Il farmaco sarà gratuito per i pazienti affetti da dolore cronico e neuropatico e da spasticità da sclerosi multipla, e che si rivolgeranno alle strutture sanitarie pubbliche. (ANSA)

Read more...

Ciao Campione....

Arrivai a Torino nel gennaio del 1974 con due grosse valige pieni di abiti, una Torino gelida ,sceso da uno di quei treni del sud pieno solo di meridionali che avevano trascorso le feste di Natale e Capodanno con le loro famiglie nei paesi di origine. Durante il viaggio si mangiava di tutto , pasta al forno compresa. Dovevo recarmi a Susa mia prossima meta dove avrei dovuto insegnare Educazione Tecnica agli alunni della Scuola Media. Susa mi accolse bene. Ma a Torino e nel Piemonte in generale si trovava ancora qualche cartello dove si vietava l'affitto ai meridionali. Il ricordo più triste e indelebile sono ancora gli sputi e i "mangia sapun" che la squadra di cui ero dirigente ,fatta di meriodionali e pochi giovani piemontesi, con un allenatore piemontese, veniva accolta quando andavamo a giocare nei campi di calcio del piemonte. Pietro Anastasi era già della Juventus. Pietro u Tuccu, lo chiamavano i catanesi. Per noi siciliani era comunque un simbolo di come si poteva vivere bene al Nord. Andai a vedere più volte la Juve al vecchio Comunale ma quando segnava Pietro tutto lo stadio esultava oltre il tifo perchè in quello stadio lui era il capitano con Zoff, Cuccureddu,Gentile, Longobucco,Morini,Scirea,Spinosi,Causio,Capello,Damiani,Furino,Marchetti,Viola,Altafini,Bettega e Rossi. Che Juve ! Ad Anastasi verrà  intitolato a Catania un campo di proprietà del Comune, uno di quegli spazi in cui i giovani possono stare lontani dei pericoli della strada. Uno di quei spazi da dove lui proveniva come tanti giovani come lui e come me e altri di quelle generazioni  cresciuti nelle strade.Le sue prodezze di calciatore hanno rappresentato il riscatto per tanti giovani siciliani ma soprattutto meridionali in anni dove essere meridionale al nord era ancora un pò complicato.

Read more...

Auguri . Significato di una parola.

"AUGURI" è una parola che viene da lontano: nell’antica Roma e fra gli Etruschi esistevano dei sacerdoti il cui compito era interpretare la volontà degli dèi dal volo degli uccelli: gli auguri.

In particolare questi non divinavano la volontà celeste in astratto, ma solo se una decisione o un atto già compiuti la incontrassero o meno.

Oggi, quando da millenni nessuno più contempla il volo degli uccelli per trarne auspici, l’augurio rimane un desiderio, una buona speranza che si esprime in occasioni speciali. Quasi come se già si conoscesse un volere delle divinità che sia corrispondente a ciò che si augura.

Fa impressione pensare che qui, proprio dove siamo adesso, persone come noi ma con credenze diverse ci abbiano lasciato in eredità idee e modi di dire così duraturi, tanto quanto i loro più longevi edifici, e necropoli. Ti fa percepire, nell'augurare buon compleanno, o buon Natale, una radice profondissima; ti fa rendere conto che le tue parole non sono che l'antica sedimentazione di altre parole pronunciate da chi, morto, così come ora i vivi, condivide il tuo stesso cielo, la tua stessa terra.

Read more...

Il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto.....di AgoVit

Un pò tra il serio e lo scherzo,stamattina mentre ero intento a fare la spesa , una persona che conosco da anni, mi chiese se con la mia partecipazione alla assemblea cittadina indetta sabato scorso dal sindaco, fossi passato " dall'altra parte". Risposi molto serenamente che salire su  un palchetto in veste di moderatore fa parte di quella mia passione per il giornalismo che mi consente di raccontare i fatti senza ciò influenzare le personali opinioni e modi di pormi di fronte alla cosidetta politica. Volutamente mi sono allontanato dalla politica attiva regalbutese, un pò per l'età, un pò perchè penso che il punto di partenza in politica debba essere a carattere più generale se vogliamo cambiare le cose anche nel nostro paese. Personalmente penso che a Regalbuto la cosidetta "politica" sta godendo di ottima salute nel senso che c'è una diversità di opinioni e se fosse meno litigiosa , più coinvolgente e partecipata, gli stessi gruppi consiliari ne trarrebbero vantaggio ma prima di essi l'intero paese. Sabato per esempio due fatti paralleli si sono consumati: il sindaco era a Regalbuto per dar conto del suo programma, il gruppo Regalbuto Riparte a Paternò per dire No alla discarica Oikos di Centuripe. Due momenti importanti del "fare politica". Da un lato l'assemblea cittadina convocata dal sindaco,dall'altro i consiglieri comunali di Regalbuto Riparte che si uniscono ad altre comunità per un fatto che ritengono giusto. Ho tranquillizzato comunque il mio vecchio " amico" di non essere passato da nessuna parte e di non far parte più di alcuno schieramento non per convenienza ma perchè arriva sempre il tempo di " appendere le scarpette al chiodo" senza però lasciarsi spegnere il cervello , la libertà di pensiero e di opinioni, pur sapendo , come sò e vado sostenendo, che la grave situazione sociale ed economica anche del nostro paese non si affronta discutendo all'infinito se il bicchiere sia mezzo pieno o mezzo vuoto, ma solamente riempiendolo senza rompere troppo  i c........

Read more...

Buona la prima del "mercato del contadino"

Si è chiusa domenica scorsa, con la soddisfazione degli operatori agricoli  e di quanti hanno voluto acquistare i loro prodotti, la prima edizione del mercato del contadino che si svolta in piazza Vittorio Veneto. Buona l'affluenza dei cittadini i quali hanno approfittato della bella giornata di sole per acquistare prodotti a Km zero dai produttori locali. Il "mercato" si svolgerà ogni seconda domenica del mese ma sono già in tanti coloro che vorrebbero si aprisse almeno due volte nello stesso mese. Un appuntamento mensile a Regalbuto per chi ama fare spesa con un occhio attento all'ambiente:stagionalità e vicinanza. Il vantaggio del mercato del contadino è quello di offrire l'opportunità di acquistare prodotti genuini senza intermediari, dalla terra alla tavola, dal produttore al consumatore. In questo modo sarà garantita la qualità del prodotto, diminuito l'inquinamento causato da distribuzione e trasporti, ridotto il prezzo di vendita. Il mercato, oltretutto, non sarà solo uno spazio di vendita ma anche una piazza di incontri e di scambi simbolici, per costruire una nuova comunità di persone attraverso il racconto del cibo. Far crescere in noi il senso della comunità , progetto che va oltre il cibo ma che con il cibo a Km zero , con le produzioni locali dei prodotti tradizionali è possibile realizzare.

AgoVit

Read more...

La foto....Le ragazze Under 16 di Agira.

La foto di questa settimana è dedicata alle ragazze Under 16 tesserate per la società Volley Agira.Lunedì scorso a Trecastagni hanno ottenuto la loro quarta vittoria su sette giocate e il quinto posto in classica a pari punti dall'Acireale. Serietà e costanza negli allenamenti ma soprattutto una inviadibile intesa di squadra fanno di queste ragazze lo sguardo al futuro della pallavolo femminile di Agira.

Read more...

Scuola, l'Ocse: gli studenti italiani non sanno leggere. Male scienze, matematica nella media

Gli studenti italiani non sanno leggere. Hanno minori capacità a comprendere un testo rispetto alla media dei Paesi Ocse, sono in linea con la media Ocse in matematica ma sono molto scarsi in scienze, dove hanno ottenuto un punteggio inferiore di ben 21 punti rispetto ai coetanei dei Paesi Ocse e di 13 punti rispetto alla precedente rilevazione in Italia. È quanto emerge dal Rapporto Ocse Pisa (acronimo di Programme for International Student Assessment), in una indagine internazionale su base triennale che misura le competenze in lettura, matematica e scienze degli studenti quindicenni di 79 Stati partecipanti, di cui 37 Ocse. Hanno partecipato alla prova 11.785 studenti quindicenni italiani, divisi in 550 scuole totali. Circa le competenze sulla lettura, ovvero la capacità di comprendere, utilizzare, valutare, riflettere e impegnarsi con i testi, gli studenti italiani ottengono un punteggio di 476, inferiore alla media OCSE (487), collocandosi tra il 23ø e il 29ø posto. Il punteggio non si differenzia da quello di Svizzera, Lettonia, Ungheria, Lituania, Islanda e Israele. 

Read more...

Ansa. A Palermo il primo giardino etico.

(ANSA) - PALERMO, 30 NOV - Anche Palermo ha da oggi, come già in molte altre città d'Italia, un giardino ispirato ai principi della sostenibilità e del rispetto del verde. L'idea è di Sicily by Car, Società leader del settore dell'autonoleggio a capitale interamente italiano, che ha voluto donare alla città la riqualificazione della Villa Tenente colonnello Russo ottenendone la manutenzione dal Comune di Palermo.
    La Villa, in via G. Sciuti 83, in pieno centro città, era da tempo in stato di abbandono e di degrado: spazzatura, panchine arrugginite, manto erboso e piante aride, vasca e fontana sporche e prive di acqua, nessun gioco per i più piccoli.
    La villa, ripristinata e riarredata per volontà di Tommaso Dragotto, presidente della Compagnia di autonoleggio, è stata inaugurata oggi con una cerimonia informale che ha voluto rimarcare la matrice sostenibile del progetto di riqualificazione.
    I bambini presenti sono stati coinvolti dai volontari dell'associazione ComPA con le Fiabe in Villa, racconti animati per educare al rispetto per l'ambiente e alla fruizione degli spazi pubblici. L'area giochi, comprata ex-novo, è stata pensata come spazio ecologico con altalene e scivoli in legno, istallati anche nuovi cestini rifiuti attrezzati per le deiezioni canine, e cartelli invitanti all'utilizzo degli stessi ed al rispetto del verde. Durante l'evento è stato inoltre consegnato il premio per le Olimpiadi della Sostenibilità, "Un Libro per l'Ambiente.
    Conosci-Cambia-Previeni", concorso sportivo/ambientale per le scolaresche. Una folla di grandi e piccini ha partecipato numerosa al festoso evento che ha visto, tra gli altri, la partecipazione delle ragazze della SBC Palermo basket.(ANSA).
   

Read more...

Stabilizzati ...!!!

Si conclude così un percorso lavorativo lungo, faticoso pieno di speranze per ognuno dei lavoratori cosi detti "precari" che finalmente hanno visto realizzati i propri desideri.. Da oggi per loro continua il  percorso già intrapreso molti anni fà ma questa volta vissuto con maggiore serenità.

Read more...

Perchè il campo dell'Aquamara deve rivivere. Facciamo di quest'area una multi sport.

Sarò banale scriverlo. Ma la notizia che è stato ammesso un finanziamento per la riqualificazione del campo sportivo dell'Acquamara ( mi piace chiamarlo così) mi ha riempito di gioia. Se devo essere onesto con me stesso non ero stato e non lo sono ancora favorevole alla realizzazione del parcheggio. Però è inutile andare indietro a ridiscutere di cose già realizzate . I miei ricordi del quel luogo risalgono alle interminabili ore trascorse da piccolo dietro la rete di recinzione aspettando che un giocatore della squadra di calcio Amaselo sbagliasse il tiro mandandolo fuori e tutti noi piccoli ragazzini correre a prendere il pallone per provare la gioia di dare un calcio. Per poi essere protagonista con la squadra della Libertas , curando le ferite delle cadute con la sabbia del campo fino al progetto di portare tutti i ragazzi a giocare al pallone in tutte le categorie giovanili , allenati da ex giocatori che si erano uniti per continuare quella tradizione calcistica che così tanto entusiasmava il numerosissimo pubblico che assiepava le " tribune". La mia gioia veniva dai ricordi dei tanti personaggi che sono passati da quel luogo: giocatori, allenatori, presidenti,dirigenti, porta acqua. Aneddoti dei campionati estivi che sono ancora vivi in coloro che hanno vissuto ll campo dell'Aquamara. Oggi è tutto diverso. Il calcio si è trasformato in calcio a 5, si gioca al coperto ( quant'è bello giocare fuori sotto la pioggia ). Oggi a Regalbuto non vi è solamente il calcio e l'offerta sportiva si è allargata anche alla pallavolo e basket che coinvolgono tante ragazze e ragazzi per cui forse con poche centinaia di euro se si realizzassero due canestri e una rete di pallavolo in modo da consentire anche a questi ragazzi di praticare il loro sport preferito non sarebbe male. L'Acquamara diventerebbe il centro dello sport e non solo per quella naturale posizione che consentirebbe ai ragazzi di ogni quartiere di mettersi sottobraccio un pallone e andare a giocare , ma anche perchè sarebbe bello potersi sedere asi bordi del campo e godersi lo spettacolo che i ragazzi , le ragazze , offrono quando sono impegnati a giocare con un pallone.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

CALENDARIO

« Gennaio 2020 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31