Stampa questa pagina

Per l'emergenza Covid sono stati indetti bandi per più di 19 miliardi di euro

Ottobre 12, 2021 244

Ha superato quota 15mila il numero di lotti aperti dalle amministrazioni pubbliche italiane a causa della pandemia da Covid-19. Si tratta di migliaia di forniture per le quali, al netto degli accordi quadro, sono stati indetti bandi per più di 19 miliardi di euro, di cui quasi 8 risultano aggiudicati. A metà settembre, inoltre, erano stati messi a bando 2,8 miliardi di euro per la campagna vaccinale. Sono alcune delle cifre più significative dell’ultimo aggiornamento dei dati del nostro osservatorio bandi Covid, attraverso cui vengono monitorati gli acquisti a partire dall’inizio dell’emergenza sanitaria. 16,64 miliardi di euro sono stati messi a bando attraverso procedure semplificate, dal 31 gennaio 2020 al 14 settembre 2021 (esclusi gli accordi quadro). L'86,9% degli importi totali è stato messo a gara attraverso tre modalità semplificate per la scelta del contraente: procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara, affidamento diretto in accordo quadro e affidamento diretto. Queste modalità vengono avvantaggiate dalla normativa quando è in corso lo stato di emergenza, con l'obiettivo di velocizzare i tempi, considerando la rapidità con cui è necessario approvvigionarsi di materiale e servizi utili al contrasto della pandemia. Per l'acquisto di mascherine e dpi sono stati messi a bando 8,8 miliardi di euro.

Ultima modifica il Martedì, 12 Ottobre 2021 10:55