Gli infortuni sul lavoro ai tempi della pandemia

Dicembre 29, 2021 152

Gli infortuni sul posto di lavoro sono ancora una realtà in Europa e molte persone perdono la vita in questo modo. La Francia, in particolare, è il paese in cui nel 2018 sono stati registrati più episodi di questo tipo: 3.400 ogni 100mila occupati. Mentre il numero maggiore di incidenti fatali è stato riportato in Austria, con 4,31 decessi ogni 100mila lavoratori. La pandemia ha avuto un impatto su questo fenomeno, riducendo, con il lockdown, le occasioni per incidenti "tradizionali" ma creando allo stesso tempo insicurezza sanitaria. In Italia le denunce per infortunio mortale registrate  nel 2020 rispetto al 2019 sono del 34,5 % . Nel 2020, rispetto all'anno precedente, è diminuito in Italia il numero di denunce sporte per infortunio sul posto di lavoro (-11%), ma è aumentato significativamente il numero degli incidenti mortali. Per quanto riguarda i dati relativi ai primi mesi del 2021, la tendenza sembra si stia invertendo, ma si tratta di informazioni da analizzare con cautela considerata la tardività delle denunce.

Ultima modifica il Mercoledì, 29 Dicembre 2021 12:24