Gaeditori. WORLD LIBRARY TOUR Il giro del mondo grazie a tre libri In evidenza

Marzo 24, 2024 827

È un progetto ambizioso, un po’ folle, partorito dalla mente vulcanica di Gaetano Amoruso leader, insieme ad Antonello La Piana di GAEditori. Il World Library Tour ha come obiettivo la condivisione della letteratura italiana in tutte le biblioteche nazionali del globo ma anche una migliore e approfondita conoscenza dell’altrui cultura e storia attraverso il dono di tre libri, di autori della casa editrice, che vengono consegnati ai responsabili delle strutture librarie. Fino ad oggi sono state visitate le biblioteche nazionali dell’Islanda, del Nepal, degli Emirati Arabi, Albania, Ungheria e recentemente la Romania. Prossime tappe la Scozia e la Germania. Poi la pausa in vista del salone del libro di Torino che si terrà dal 9 al 13 maggio e dove GAEditori, per il terzo anno consecutivo, avrà un proprio stand.

 

Gaetano, racconta qualche aneddoto di questi viaggi…

 

Quello negli Emirati Arabi lo ricorderò sempre con gioia. Siamo stati accolti benissimo, i Princìpi dell’immensa Mohammed Bin Rashid Library sono stati empatici e pieni di domande fino al saluto finale con quel “you are making a marvel” ovvero stai facendo una meraviglia indirizzato a tutto il team presente a Dubai. Frase che abbiamo adottato come motivo ispiratore nei nostri viaggi. Anche quello albanese è stato molto bello ma tutto sommato abbiamo sempre trovato belle persone. Descrivere invece le emozioni del Nepal non è semplice, occorre andare in quei posti per tornare sicuramente diversi, almeno in parte.

 

La casa editrice cresce senza sosta…

 

Sono contento che i sacrifici inizino a dare qualche frutto. Oggi se scrivi “casa editrice siciliana” su Google siamo sempre tra le prime otto posizioni, paradossalmente prima della più blasonata Sellerio. Davanti a noi i quotidiani La Sicilia e La Gazzetta del Sud.

 

Quali sono invece le problematiche che dovete risolvere ogni giorno?

 

Beh, dobbiamo fare i conti con il costo della carta e della distribuzione che sono come una mannaia nella partita doppia della casa editrice e con l’arroganza delle persone. Mentre alla prima cerchiamo di porvi un rimedio, la seconda invece va combattuta e sradicata dalla nostra realtà.

 

Altri progetti?

 

Avevamo detto che il 2024 sarà pieno di sorprese. Sono convinto di poter rispettare la promessa.

 

Ultima modifica il Domenica, 24 Marzo 2024 13:53