1.La storia dei primi due Cognomi: Biondi e Bivona. In evidenza

Febbraio 13, 2013 5526

Come vi avevamo preannunciato inizia da oggi la pubblicazione in anteprima del significato e storia dei cognomi più diffusi a Regalbuto,Catenanuova e Centuripe. La ricerca del prof. Miranda sarà pubblicata a Giugno con un libro che siamo certi interesserà i lettori. Questa settimana i cognomi in esame sono quelli che appartengono ai primi cittadini di Catenanuova,Centuripe e Regalbuto : Biondi e Bivona. Ma più che a loro questi due cognomi sono diffusi in questi territori e dunque sarà interessante leggerli.

 

Biondi

E’ un cognome diffuso in tutta Italia con nuclei molto considerevoli nelle regioni del centro-nord, Toscana, Emilia Romagna, Lombardia, Marche, Lazio; poi con gruppi abbastanza consistenti in Campania, Sicilia, Piemonte, Abruzzo, Liguria, Veneto e via via  Puglia, Calabria, Umbria, Friuli, Molise, Sardegna, Trentino Alto Adige, Valle d’Aosta, Basilicata (i Biondi in Italia sono più di 5000 divisi in 1152 comuni). 

In Sicilia questo cognome è presente in tutte le province, in particolare  Catania (27 comuni, fra cui Catania, Adrano, Misterbianco), Palermo (5 comuni, fra cui Palermo, Monreale, isola delle Femmine), Messina ( Messina, Itala, Milazzo); nell'ennese è  noto nei comuni di Centuripe, Catenanuova e, poi, Agira, Enna, Troina, Nicosia, Cerami, Regalbuto.

Questo cognome ha molte varianti: Biondo, Bionda, Biondelli, Biondini, Bionducci, ecc., tutti derivati probabilmente da soprannomi originati dal fatto che i capostipiti avevano capelli biondi e/o carnagione chiara. L'origine del termine è controversa: molti lo fanno risalire al germanico “blund”, ma Devoto sostiene invece la provenienza leponzia (celtica) del vocabolo, poi passato al latino volgare “blundus”. L'origine più accreditata sembra quella dell'antico francese “blond” da cui poi lo spagnolo “blondo” e l'italiano “biondo”.

Tracce storiche e personaggi - Ubaldo Biondi – sindaco di Catenanuova dal 17 giugno 2008 ad oggi e continua. Antonino Biondi(Centuripe 29/3/1951) – sindaco di Centuripe dal 15/5/2007 al 7/5/2012, rieletto l'8/5/2012. Flavio Biondo (Forlì 1392 – Roma 4/6/1463) – storico e umanista del Rinascimento; fu lui a coniare il termine Medio Evo. Girolamo Biondi(Catania 21/12/1968 – Paternò 27/10/1937) – scultore in marmo.  Diverse opere di questo artista, mausolei e statue, si trovano nel cimitero di Paternò. Biondo Biondi (Bronte 12/11/1988 – Milano 19/11/1966) – giurista e docente di diritto romano; insegnò presso le università di Perugia e Catania e presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Bivona

Il cognome è tipicamente siciliano ma è diffuso anche in Lombardia, Toscana, Piemonte, Lazio, Veneto, Liguria, Marche, Campania,  Emilia, Puglia, Friuli, Sardegna( 131 comuni italiani ne registrano la presenza).

In Sicilia è presente in tutte le province, in particolare nel palermitano (12 comuni, fra cui Palermo, Marineo, Bolognetta), nel catanese (10 comuni, Adrano, Catania, Biancavilla, ecc.), nel  trapanese(Gibellina, Salemi, Mazara del Vallo, Castelvetrano);  nell'ennese è noto nei comuni di Regalbuto, Gagliano Castelferrato, Pietraperzia, Catenanuova, Leonforte. Il cognome Bivona dovrebbe derivare dalla città di Bivona, nell’agrigentino, probabile luogo d’origine del capostipite (dal nome greco Hipponium); secondo alcuni potrebbe derivare dal vocabolo latino bis-bona (due volte buona).

Tracce storiche e personaggi – Il nome Bivona si trova inserito per la prima volta in un documento del 1171; la forma più frequente, fino ai primi anni del Cinquecento, era Bibona; la forma Bisbona è attestata nel 1363 e considerata forma colta derivata da bis-bona (due volte buona). In uno scritto del 1557 si affermava: “E' questa terra detta Bivona, cioè bis-bona, per la perfezione dell'aria, essendo posta sopra altissime rupi e per l'abbondanza  delle salutifere acque e fruttiferi arbori, dei quali sommamente abbonda, luogo più che buono e amenissimo.” (cfr.Wikipedia). Francesco Bivona (Regalbuto 1975) – sindaco del Comune di Regalbuto dall'8 maggio 2012.

Ultima modifica il Martedì, 04 Giugno 2013 07:39